In Slovenia il parlamento approva i matrimoni gay

0

La Slovenia è diventata l’undicesimo paese europeo, e il ventunesimo nel mondo, ad aver approvato una legge che permette i matrimoni tra persone dello stesso sesso.

Il 3 marzo il parlamento sloveno ha adottato il decreto, proposto dal partito d’opposizione Sinistra unita e sostenuto dal partito centrista e da quello socialdemocratico, con 51 voti a favore e 28 contrari. I partiti di opposizione di centrodestra si sono dichiarati contrari alla legge, perché temono possa portare alla legalizzazione dell’adozione per le coppie omosessuali.

Secondo i sondaggi il 60 per cento della popolazione è a favore della legge, ma durante il voto circa duemila persone hanno manifestato fuori del parlamento e promettono di raccogliere le quarantamila firme necessarie per l’approvazione di un referendum per cancellare la norma.

La legge deve essere firmata dal presidente della repubblica per entrare in vigore

Lascia un commento